• Avvisi per L11 e LM37
  • Tirocinio

     

    IL TIROCINIO NON PUÓ INIZIARE SE L’INTERO ITER NON È STATO PORTATO A TERMINE, QUINDI È NECESSARIO ASPETTARE LA CONSEGNA DELLA COPIA CARTACEA DEFINITIVA DEL PROGETTO FORMATIVO regolarmente firmato dal tutor universitario ALL’UFFICIO STAGE E TIROCINI. 

    Tutor universitari per il tirocinio Lingue e Culture Straniere (L.11) e Letterature e Traduzione Interculturale (LM37): Barbara Antonucci e Salvador Pippa

    Periodo di sospensione dell’attività da parte dei due referenti: 30/6 – 1/9

    N.B. LA DOMANDA DI TIROCINIO E L’INTERO ITER DEVONO ESSERE PORTATI A TERMINE ENTRO IL 29/6 OPPURE INIZIATI A PARTIRE DAL 1/9.

     

    IL TIROCINIO CURRICULARE

    Il tirocinio curriculare, senza configurare un rapporto di lavoro, offre agli studenti iscritti ai Corsi di laurea L-11 e LM-37 l’opportunità di effettuare un periodo di formazione e orientamento presso un Ente ospitante (pubblico e/o privato) con il quale l’Ateneo Roma Tre ha stipulato oppure è disponibile ad attivare una convenzione.

    Con il tirocinio viene offerta allo/a studente/ssa tirocinante la possibilità di inserirsi per un periodo di tempo determinato (almeno un mese e al massimo 12 (incluse eventuali proroghe, per un totale minimo di 150 ore [estendibile a 24 mesi per gli studenti diversamente abili]) all’interno di una realtà lavorativa fruendo di un’esperienza diretta di formazione che andrà ad arricchire il suo curriculum e gli/le consentirà di orientarsi meglio nelle scelte da effettuare dopo la laurea.

     

    ITER PER L’ATTIVAZIONE DI UN TIROCINIO CURRICULARE

    Nell’attivazione del tirocinio curriculare sono coinvolti:

    • Lo studente tirocinante
    • L’Ufficio Stage e Tirocini
    • L’Ente ospitante
    • la Segreteria didattica del Corso di laurea (LCS/ Letterature e Traduzione Interculturale)
    • Il tutor universitario del corso di Laurea (prof.ssa Barbara Antonucci e prof. Salvador Pippa)

     

    TIROCINIO: PROCEDURE INIZIALI

    Lo studente si registra sulla piattaforma on-linewww.jobsoul.it.

     

    TIROCINIO: STEP SUCCESSIVI

    Lo studente ha DUE opzioni:

    1. Lo studente presenta la propria candidatura per il tirocinio offerto dell’ente ospitante convenzionato e presente sulla piattaforma;
    2. Lo studente sceglie all’esterno un ente privato o pubblico presso il quale svolgere il tirocinio, lo contatta, verifica la disponibilità ad accogliere tirocinanti, lo propone al TUTOR (ANTONUCCI o PIPPA, non ad entrambi). Se il tutor giudica la scelta appropriata, lo studente manda una e-mail all’Ufficio Stage e Tirocini (ufficio.stage@uniroma3.it) chiedendo che venga attivata la convenzione e fornisce all’ufficio stesso i riferimenti per contattare l’ente. A quel punto l’ente ospitante e l’Ateneo Roma Tre stipuleranno una convenzione. Una volta attivata la convenzione, il nuovo ente sarà presente sulla piattaforma Jobsoul e lo studente potrà autocandidarsi. Si consiglia di seguire l’iter di registrazione e abilitazione dell’ente ospitante per assicurarsi che tutto proceda regolarmente.

     

    Informazioni aggiuntive sul progetto formativo:

    Dopo la registrazione sulla piattaforma Jobsoul, l’ente ospitante dovrà richiedere la convenzione per stage, scaricarla, firmarla e inviarla per posta prioritaria (o tramite PEC, con firma digitale) all’Ufficio Stage e Tirocini d’Ateneo che provvederà a sottoporla alla firma del Direttore Generale (procedura che si conclude normalmente in un tempo massimo di 5 gg.).

    Dopo la firma di autorizzazione, l’ente ospitante verrà avvisato dalla piattaforma Jobsoul con un alert e quindi abilitato a utilizzare le varie funzioni della piattaforma.

     

    INFORMAZIONI GENERALI SULL’ELABORAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO

    L’ente a cui lo studente tirocinante si è autocandidato (sezione “aziende registrate”), visiona il curriculum e qualora accetti la candidatura deve redigere il Progetto formativo (riempiendo un modulo nell’area preposta su Jobsoul)

    Prima dell’approvazione, una versione in Bozza del Progetto formativo viene inviata per e-mail allo studente (dall’Ufficio Stage e Tirocini). Lo studente inoltra sempre via e-mail a uno dei due tutor incaricati di approvarne i contenuti.  Il docente tutor prende visione del documento in bozza e dà la sua approvazione via e-mail allo studente, mettendo in copia l’Ufficio Stage e Tirocini che a quel punto sbloccherà la versione definitiva del Progetto formativo e la invierà per e-mail allo studente.

    Lo studente stamperà 4 copie originali del Progetto Formativo definitivo, le firmerà e le farà firmare e timbrare dal tutor dell’Ente ospitante e quindi dal tutor universitario (si ricorda che il SERVIZIO E’ SOSPESO DAL 30/6 AL 1/9). Sarà cura del tutor universitario (B. Antonucci o S. Pippa) consegnare una delle quattro copie originali del progetto formativo alla Segreteria didattica del Corso di laurea (Sig.ra Francesca Spina).

    Lo studente avrà una sua copia e si impegnerà a consegnarne di persona una all’Ufficio Stage e Tirocini (recandovisi negli orari di apertura: martedì 10.20-12.00, giovedì 14.30-15,30 oppure lasciando in consegna la copia in busta chiusa all’attenzione dell’Ufficio Stage e Tirocini presso la portineria di Via Ostiense 169, aperta tutti i giorni dal mattino al tardo pomeriggio) e una al tutor dell’ente ospitante.

     

    COPERTURA ASSICURATIVA

    L’ateneo assicura i tirocinanti contro gli infortuni sul lavoro con INAIL e con altra assicurazione per responsabilità civile verso terzi durante lo svolgimento del tirocinio. Le coperture sono valide anche al di fuori dell’azienda per ragioni inerenti il progetto formativo. Il soggetto ospitante deve dare (prima) comunicazione scritta all’Ateneo.

     

    L’ente non è obbligato ad erogare indennità né facilitazioni (mensa, alloggio, trasporti)

     

    ATTRIBUZIONE DEI 6 CFU A FINE TIROCINIO:

    1. I Dipartimenti e/o i Corsi di Studio sono tenuti a raccogliere i dati necessari all’attribuzione di CFU, nell’ambito della carriera dello studente, sulla base dell’organizzazione prevista in tali strutture.
    2. Lo studente scaricherà il MODULO TIROCINIO http://www.lingueletteratureculturestraniere.uniroma3.it/index.php?page=modulistica), farà compilare all’ente ospitante le parti di sua competenza e consegnerà all’Ufficio didattica del Corso di Laurea (piano terra, palazzina B del Dipartimento di Lingue, Culture e Letterature Straniere, martedì e mercoledì 9.30-12.30, giovedì 9.30-11.30 e 14.30-15.30) il MODULO TIROCINIO firmati e timbrati da parte dell’ente, una relazione su carta intestata da parte dell’ente sul lavoro svolto e il foglio firme (compilato su un semplice file Excel o un documento Word).  Occorre considerare almeno un mese per la registrazione sul portale dei 6 CFU.

     

    TIROCINIO NELL’AMBITO DEL PROGETTO ERASMUS:

    n.b. I tutor interni, Barbara Antonucci e Salvador Pippa, non seguono i tirocini all’estero.

    1. Nella maggior parte dei casi, il tirocinio nell’ambito dell’Erasmus viene svolto presso l’Università di destinazione, sempre che tale possibilità venga offerta dall’ateneo straniero (ad es. presso il centro linguistico dell’università ospitante). In tal caso il tirocinio verrà inserito nel Learning Agreement e riconosciuto dai tutor universitari italiani dopo aver visionato la documentazione dell’avvenuto tirocinio.

     

    ERASMUS PLUS TRAINEESHIP:

    Per informazioni si veda:

    http://europa.uniroma3.it/relint_nuovo/sito_2005/view.asp?id=326

    http://europa.uniroma3.it/Relint_nuovo/sito_2005/doc/File/bando%20Erasmus+%20Traineeship%202014-2015%20-%20%20Roma%20Tre.pdf

     

    SOSTITUZIONE DEL TIROCINIO CON ATTIVITÀ ALTRE:

    Da febbraio 2015 è possibile SOSTITUIRE IL TIROCINIO CON ATTIVITÁ ALTRE:

    Delibera Consiglio del Dipartimento (febbraio 2015):

    “Per quanto riguarda più specificatamente gli studenti delle lauree L-11 e LM-37 immatricolati fino all’a.a. 2014-2015 la Commissione Didattica propone che la partecipazione a queste tipologie di “attività altre” (attualmente non contemplate nei relativi regolamenti didattici) venga registrata nelle carriera studente in sostituzione dell’attività di tirocinio, previa modifica al piano di studi da richiedere espressamente da parte dello studente.”

    Quindi, gli studenti immatricolati fino all’a.a. 2014-2015 che vogliano inserire il CORSO LIBERO nella loro carriera devono prima chiedere la modifica del PdS.

     

    ll tirocinio non può essere sostituito da un esame a scelta. Le attività che lo sostituiscono prevedono tutte la frequenza (Regolamento pag. 79):

    Nell’ambito delle attività ‘Altre’, lo studente dovrà conseguire un totale di 6 CFU scegliendo fra le seguenti opzioni: a) Tirocinio (6 CFU) b) Corsi liberi organizzati dal Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere (3 o 6 CFU) c) Altre attività culturali, professionalizzanti e/o di terza missione (3 o 6 CFU). Per le attività di tipo b) e c) lo studente può scegliere di seguirne una da 6 CFU o due da 3 CFU ciascuna; in quest’ultimo caso la certificazione può avvenire solo alla fine della seconda attività (dunque al conseguimento dei 6 CFU totali). Le attività di tirocinio, nonché l’attivazione, l’organizzazione e la verifica dei corsi liberi e delle altre attività culturali, professionalizzanti e/o di terza missione, sono disciplinate dal relativo regolamento, pubblicato sul sito del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere.

    RICONOSCIMENTO TIROCINI PREGRESSI

    Secondo la legge, il tirocinio è “un’attività che ha lo scopo di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro” (D.M. 142 del 25/3/1998, Art. 1 in Appendice II).

    Per tale ragione non è possibile farsi riconoscere un’attività lavorativa come esperienza di tirocinio pregressa. Se la struttura presso cui si svolge un’attività lavorativa è in armonia con gli obiettivi perseguiti dal corso di laurea sarà possibile ‘ricavare’ uno spazio per portare a termine un tirocinio (fuori dell’orario lavorativo), stabilendo una convenzione fra Roma Tre e l’ente ospitante.

    Al di fuori dell’attività lavorativa di cui sopra, è possibile riconoscere i 6 CFU per tirocini pregressi se la documentazione fornita è giudicata valida e sufficiente da parte dei referenti del tirocinio. È necessario fornire attestati, fogli firma, documentazione sulla struttura ospitante, descrizione del tirocinio, obiettivi del tirocinio e quant’altro attesti l’avvenuta esperienza di formazione. Ciò significa che ci deve essere una distanza di un anno solare fra la fine del tirocinio (che lo studente chiede di riconoscere) e la richiesta di riconoscimento ai docenti tutor.

    Si ricordano agli Studenti le sanzioni penali nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi anche se provenienti da terzi, richiamate dall’art.76 del D.P.R. n.445 del 28.12.2000, nonché previste dalle norme del Codice Penale vigente.

    Login - © Copyright 2004-2014 - Corso di Laurea L11 LM37

    This site is powered by WordPress and Supported by Joram.IT