• Avvisi per L11 e LM37
  • Immatricolazione e abbreviazioni di carriera

    CRITERI RICONOSCIMENTI CFU_L11__2017-18

    DOMANDE E RISPOSTE

    TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULL’IMMATRICOLAZIONE AL NOSTRO CORSO DI LAUREA

    (per aggiornamenti continui, segui anche la pagina Facebook dell’orientamento di llcs)

     

     

    Cosa devo fare per immatricolarmi al CdS in Lingue e Letterature per la Comunicazione Interculturale?

    Per accedere al CdS in Lingue e Letterature per la Comunicazione interculturale è necessario sostenere un test di ingresso obbligatorio, finalizzato ad accertare la preparazione iniziale degli studenti immatricolati.

    La prova è obbligatoria (salvo per i casi di riconoscimento di esami pregressi che danno diritto all’iscrizione ad anni successivi al primo, vedi più avanti) e selettiva.

     

    Quando si tiene il test e cosa devo fare per iscrivermi?

    Il test si terrà il 13 settembre 2017. Le modalità di iscrizione – esclusivamente online – sono indicate nel relativo Bando di accesso pubblicato sul Portale dello Studente (http://portalestudente.uniroma3.it/downloads/bandi17/Bando%20LLCI%20-%202017-2018_.pdf)

     

    Quali sono i requisiti necessari per iscriversi al test?

    Per accedere al Corso di Laurea in Lingue e Letterature per la Comunicazione Interculturale sono richiesti i seguenti requisiti:

    • diploma di scuola media superiore;
    • adeguata conoscenza della lingua italiana e buone capacità logico-argomentative;
    • cultura generale a livello di scuola secondaria di secondo grado;
    • conoscenza al livello B1 (comprensione scritta) di una lingua straniera della Unione Europea tra quelle offerte dal Corso di Laurea e previste per il test di accesso (francese, inglese, spagnolo, tedesco).

    Ai candidati stranieri (comunitari e non) residenti all’estero è richiesta una conoscenza dell’italiano come L2 non inferiore al livello B1 (comprensione scritta e orale), certificata dal Centro Linguistico di Ateneo. Per maggiori informazioni in merito si rinvia al Bando di accesso, art. 3.

     

    La lingua straniera scelta per il test di ingresso deve necessariamente essere inserita nel Piano di Studio?

    La scelta non è vincolante. È, infatti, riconosciuta allo studente la possibilità di sostenere il test in una lingua straniera e di studiarne altre.

     

    Cosa devo fare se sono in possesso di un titolo straniero?

    I candidati in possesso di un titolo scolastico e/o universitario estero devono far riferimento alle istruzioni indicate nell’art. 3 del Bando di accesso.

     

    Quanti sono i posti disponibili per l’a.a. 2017/2018?

    I posti disponibili sono: 360 per i Cittadini italiani, i cittadini UE e i cittadini non comunitari equiparati; 10 per i Cittadini non comunitari residenti all’estero; 10 per i Cittadini cinesi Programma Marco Polo.

     

    Come è strutturato il test?

    Per i dettagli sulla strutturazione del test di accesso si rinvia all’art. 7 del Bando di accesso. In breve, la prova ha una durata di 75 minuti e consiste in 60 domande su: capacità logico-argomentative (15 domande in italiano); comprensione del testo letterario (10 domande in italiano); comprensione del testo non letterario (10 domande in italiano); cultura generale (10 domande in italiano); comprensione del testo (non letterario) nella lingua straniera selezionata all’atto di iscrizione al test, tra francese, inglese, spagnolo o tedesco (15 domande in lingua).

    È possibile fare una simulazione del test d’ingresso?

    SÌ! Puoi trovare demo delle prove presso i seguenti link

    1) Francese: http://www.provedaccessolflrm3.it/2017/index.php/141557?lang=it

    2) Inglese:  http://www.provedaccessolflrm3.it/2017/index.php/768164?lang=it

    3) Spagnolo: http://www.provedaccessolflrm3.it/2017/index.php/769622?lang=it

    4) Tedesco:  http://www.provedaccessolflrm3.it/2017/index.php/611751?lang=it

     

    Cosa posso fare se ho una carriera universitaria pregressa da far riconoscere?

    Gli studenti in possesso di una pregressa carriera universitaria possono richiederne la valutazione ed il riconoscimento ai fini di una abbreviazione di carriera.

     

    La valutazione ed il riconoscimento della carriera pregressa sono automatici?

    La valutazione ed il riconoscimento della carriera pregressa sono diritti di cui ci si avvale solo facendone domanda.

     

    Il test di ingresso è obbligatorio anche se ottengo il riconoscimento del sufficiente numero di cfu per l’ammissione ad anni successivi al primo?

    Lo studente che ritiene di essere in possesso dei requisiti per l’ammissione ad anni successivi al primo è esonerato dal sostenimento del test di ingresso.

     

    Quando e come posso presentare la domanda di valutazione e di riconoscimento.

    La richiesta può essere presentata esclusivamente nei tempi e nei modi indicati nel bando di accesso. Per l’a.a.2017/2018 i termini di presentazione vanno dal 26 giugno al 15 settembre 2017.

     

    Quali titoli posso far riconoscere?

    Ai fini del riconoscimento degli esami e delle altre attività formative (tirocini, laboratori, ecc.) sono validi i diplomi di laurea, i diplomi di laurea magistrale, i diplomi di laurea di vecchio ordinamento, i corsi singoli universitari e tutti i titoli ad essi equiparati ai sensi della L. 148/2002.

     

    Se sono in posizione di studente decaduto o ho rinunciato agli studi posso chiedere la convalida?

    La domanda può essere presentata solamente se la propria carriera risulta  conclusa per conseguimento titolo o regolarmente attiva presso altro CdS

    Le carriere decadute o rinunciate sono escluse dalla convalida.

     

    Le convalide ottenute nella precedente carriera possono essere utilizzate per il riconoscimento?

    Le attività pregresse convalidate e non direttamente sostenute nella carriera utilizzata per il riconoscimento sono escluse dalla convalida.

     

    Secondo quali criteri si convalidano gli esami?

    Per il riconoscimento degli esami della carriera pregressa si applicano i seguenti criteri:

    • corrispondenza dei settori scientifico-disciplinari (s.s.d.) e del numero di CFU (6 o 12) di ciascun esame, rispetto al piano dell’offerta formativa della coorte di riferimento;
    • gli esami in discipline non previste nel percorso formativo per il quale si richiede il riconoscimento della carriera pregressa saranno convalidati come esami “A scelta”, fino ad un massimo di 12 CFU. Possono concorrere alla convalida dei suddetti 12 CFU anche eventuali CFU in esubero di esami già convalidati;
    • nel caso di percorsi universitari di Ordinamenti previgenti (Vecchissimo Ordinamento quadriennale, Ordinamento ex D.M. 509/1999) o di percorsi vigenti in altri atenei alle cui attività formative sono attribuiti un numero di CFU diversi da 6 e 12, per gli esami semestrali (o comunque con un numero di ore di didattica frontale/assistita pari ad almeno 30 ore) saranno convalidati 6 CFU, per quelli annuali (o comunque con un numero di ore di didattica frontale/assistita pari ad almeno 60 ore) saranno convalidati 12 CFU;
    • gli esami di Lingua e Letteratura straniere sostenuti nell’ambito di percorsi universitari dei vecchi ordinamenti quadriennali che non prevedevano l’assegnazione di CFU, saranno convalidati 12 CFU di Letteratura straniera per l’annualità corrispondente e sarà esonerata la prova di livello con il CEL per l’esame di Lingua e Traduzione della corrispondente annualità (senza riconoscimento di CFU);
    • i voti degli esami pregressi convalidati si computano ai fini della media.

     

    I voti convalidati fanno media?

    I voti degli esami pregressi convalidati si computano ai fini della media.

     

    Il Tirocinio può essere convalidato?

    Il tirocinio pregresso è convalidabile se corrispondente a 150 h e/o 6 CFU.

     

    I laboratori possono essere convalidati?

    In caso di ammissione ad anni successivi al primo, le idoneità pregresse – se congruenti con gli obiettivi formativi – possono essere utilizzate per la convalida del Laboratorio di redazione testi di cui ai Regolamenti Didattici delle coorti 2016/2017 e 2015/2016.

    I Laboratori di analisi del testo e traduzione di cui al Regolamento didattico della coorte 2017/2018 non sono riconoscibili.

     

    Le idoneità di lingua possono essere convalidate?

    Le idoneità di lingua straniera, senza SSD e voto (ed eventualmente anche senza CFU in caso di vecchissimo ordinamento), purché conseguite al massimo due anni prima della richiesta di riconoscimento carriera, possono dar luogo al riconoscimento di esoneri delle prove di livello con i CEL (ma non danno in nessun caso diritto al riconoscimento di CFU).

     

    In che modo posso essere ammesso al II anno di corso?

    Tanto per gli studenti già laureati, quanto per coloro che effettuino il trasferimento in ingresso da un altro Ateneo o il passaggio in ingresso da un altro CdS di Roma Tre è possibile l’ammissione al II anno qualora si ottenga il riconoscimento di almeno 36 CFU e sia stata sostenuta la prima annualità di una delle lingue e traduzioni prescelte.

     

    In che modo posso essere ammesso al III anno di corso?

    Tanto per gli studenti già laureati, quanto per coloro che effettuino il trasferimento in ingresso da un altro Ateneo o il passaggio in ingresso da un altro CdS di Roma Tre è possibile l’ammissione al III anno di Corso qualora si ottenga il riconoscimento di almeno 96 CFU e sia stata sostenuta la prima annualità di lingua e traduzione per entrambe le lingue scelte e la seconda annualità per almeno una delle due lingue scelte.

     

    Quale Offerta Didattica devo prendere come riferimento?

    In caso di ammissione al II o al III anno lo studente segue l’Offerta Formativa e il Regolamento Didattico di LINGUE E CULTURE STRANIERE (curriculum Lingue e Traduzione Interculturale – LTI; curriculum Lingue e Culture Moderne e Contemporanee – LCMC) relativi, rispettivamente, alla coorte 2016/2017 o alla coorte 2015/2016 ed ha diritto di scegliere il curriculum da seguire. Qualora, tuttavia, i 36 CFU necessari per l’ammissione al secondo anno possano essere raggiunti solo in uno dei due curricula e questo non corrisponda alla scelta effettuata dal candidato, la commissione provvederà alla convalida della carriera nell’unico curriculum utile. Il candidato avrà facoltà di respingere tale convalida d’ufficio, fermo restando che, se non avrà sostenuto il test d’ingresso, la sua iscrizione al primo anno non potrà essere accolta e pertanto resterà escluso.

    Login - © Copyright 2004-2014 - Corso di Laurea L11 LM37

    This site is powered by WordPress and Supported by Joram.IT