• Articoli recenti
  • Pagine
  • Curriculum

    Torna alla pagina Avvisi

     

     CURRICULUM

    Titoli di studio

    1972    Laurea in Lingue e Letterature Straniere – Quadriennale di Lingua e Letteratura Angloamericana presso Università Ca’ Foscari con una tesi in co-tutela con Università di Pisa per la parte di linguistica computazionale.

    1974    Attestato di frequenza del Corso di specializzazione in Lingua e Letteratura Inglese (Ca’ Foscari, Venezia)

    1976    M.Litt (Master of Literature) conseguito presso Università di Strathclyde (Glasgow, Regno Unito)

    1984    Ph D (Dottorato di ricerca) conseguito presso Università di Edimburgo (Regno Unito)

    Incarichi di didattica e ricerca per l’istruzione terziaria

    1974-78    Docente incaricata locale di “Italiano” presso l’Università di Strathclyde (Glasgow, Regno Unito)

    1977 Sett/1978 Genn     Docente di “English as a Foreign Language” presso Anniesland College for Further Education (Glasgow, Regno Unito)

    1982-1985      Membro dell’équipe di coordinamento di ricerca, seminari e didattica del Progetto-Pilota di Educazione ambientale della Comunità Europea affidato al Curriculum Development Unit, Trinity College Dublin (Irlanda)

    1988 Aprile-Giugno     Docente del corso di “Teoria della Traduzione” presso Università Nazionale Somala, Mogadiscio (Somalia)

    2004 a tutt’oggi      Research Associate, dal 2016 Research Fellow presso la School of English, Trinity College Dublin (Irlanda)

    Carriera universitaria svolta in ruolo

    Concorsi

    1983   Vincitore del concorso libero per Ricercatore presso l’ex-Facoltà di Magistero dell’Università “La Sapienza”, Roma

    1998   Vincitore del Concorso nazionale per Professore Associato per il settore disciplinare L-LIN 11 Lingua e Letterature angloamericane

    2014    Conseguimento, all’unanimità, della Abilitazione Scientifica Nazionale per la prima fascia per il settore 10/L1 — Lingua, Letteratura e Cultura Inglese e Anglo-Americana (candidato 2012).

    Servizi

    1984/1998    Ricercatore presso Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “La Sapienza”, in seguito “Terza Università di Roma”, in seguito “Università Roma Tre”

    1988    Incarico di docenza di “Teoria della traduzione” presso l’Università Nazionale Somala, II semestre (Aprile-Giugno)

    1994/98    Incarico di supplenza di “Storia del teatro nordamericano” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, Università Roma Tre

    1998 a tutt’oggi    Professore Associato di “Storia del teatro nordamericano” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, Università Roma Tre.

    1998- a tutt’oggi    Membro docente del Collegio del Dottorato in Studi Americani, poi Studi Euro-Americani, Università Roma Tre

    2012/2013     Membro docente della Commissione didattica del TFA (Tirocinio formativo attivo)

    2013    Revisore per la VQR

    2014    Membro docente del Collegio del Dottorato in Lingue, Letterature e Culture Straniere, Università Roma Tre

    Attività gestionali nell’Ateneo

    1985-1988 e 1992-1998    Segretario verbalizzante del Consiglio di Dipartimento di Studi Americani

    1987-2000  Responsabile per il Dipartimento di Studi Americani del progetto European Region Action Scheme for the Mobility of University Students (ERASMUS)

    1986-1989     Gestione amministrativa dell’Accordo di scambio tra Dipartimento di Studi Americani, Università “La Sapienza” e Cornell University

    1988-1999     Membro del Comitato di Direzione/Redazione della rivista dipartimentale Letterature d’America

    1989-1992     Redazione della Newsletter AISNA (Associazione Italiana di Studi Nordamericani) affidata al Dipartimento di Studi Americani

    1990-1999    Gestione dell’accordo ERASMUS tra “John Fitzgerald Kennedy Institut” dell’Università di Berlino (Prof. Knud Krakau), “David Bruce Center for American Studies” dell’Università di Keele (Prof. Adams), Università Libre de Bruxelles (Prof. Gilbert Debusscher), Università Roma Tre (Prof. Biancamaria Tedeschini Lalli)

    1993-2005     Rappresentante del Dipartimento di Studi Americani presso il Centro Linguistico di Ateneo

    1994 al 2013    Membro del Consiglio scientifico dei ‘Quaderni del Dipartimento di Studi Americani’

    1995-1998    Coordinatore didattico per il settore disciplinare L-Lin 11

    1999-2004     Segretario verbalizzante del Dottorato in Studi Americani

    1999-2002    Membro della Commissione per l’applicazione del D.M. 509/99, Nuovo Ordinamento Universitario 3+2 e l’istituzione dei crediti formativi, presieduta da Prof. Annarita Puglielli, quindi da Prof. Viola Papetti, quindi da Prof. Annamaria Luiselli.

    2003-2005    Membro della Commissione per l’assegnazione dei fondi dipartimentali alla ricerca

    2004 a tutt’oggi    Referente per i rapporti con la Commissione Fulbright tra Italia e Stati Uniti d’America

    2012/2013     Membro della Commissione gestionale del TFA (Tirocinio Formativo Attivo) per il CAFIS

    2012 a tutt’oggi     Gestione amministrativa della didattica dottorale del Distinguished Professor con Borsa di Studio Fulbright

    2012 a tutt’oggi     Gestione amministrativa dell’Accordo di scambio tra Roma Tre e University of Virginia, Charlottesville (Stati Uniti d’America)

    Coordinatore per la Didattica del settore disciplinare L-Lin 11, Lingue e Letterature Angloamericane.

    Internazionalizzazione

    2006-2010   Progetto “Language in performance. Cultures, languages and artistic disciplines in contrast: dialogues, exchanges and translation from English into Italian and Italian into English”,  finanziato da Cooperazione universitaria internazionale, co-finanziato dall’Ateneo e dal MIUR. Partecipano: UCD-University College Dublin (Irlanda); University of Tallin (Estonia); Università di Verona, Università Roma Tre.

    2010-2012   Progetto “La parola in performance. Traduzione inglese/italiano; inglese/lingua araba”, finanziato dall’Ateneo. Partecipano: Al-Quds University (Autorità Nazionale Palestinese); Università Roma Tre.

    Commissioni di concorso

     2001    Membro della Commissione di concorso per il Dottorato in Studi Americani, Università Roma Tre

    2005    Membro interno della Commissione di concorso per n. 1 posto di Ricercatore universitario, Università Roma Tre

    2007    Presidente della Commissione di laurea magistrale internazionale/MA International, in cotutela con Roma Tre, di University College Dublin (Dublino, Irlanda)

    2012    Presidente della Commissione di concorso per il Dottorato in “Studi Europei, Americani e Interculturali” dell’Università di Roma ‘Sapienza

    Lezioni universitarie, Seminari, Conferenze (scelta)

    “Scuola di Teoria e Prassi della Traduzione”, diretta dal Prof. Agostino Lombardo, Università “La Sapienza”

    “Corso di Perfezionamento in Studi Americani”, diretto dalla Prof. Caterina Ricciardi, Università Roma Tre.

    “Seminario in Studi Americani”, diretto dal prof. Cristina Giorcelli, presso Centro Studi Americani, Roma

    “Master in Linguaggi del Turismo e comunicazione interculturale”, diretto dal Prof. Marinella Rocca Longo, Università Roma Tre

    “Attività di formazione e aggiornamento per Insegnanti di Inglese”, su invito del Prof. Michele Bottalico, Bari

    “Seminario in Studi Americani”, diretto dalla prof. Marina Camboni, presso Centro Studi Americani, Roma

    Corso di laurea della “Facoltà di Interpretariato, traduzione e studi linguistici e culturali”, su invito del prof. Paolo Proietti presso IULM, Università di Lingue e Scienze della Comunicazione, Milano

    “Department of English” and “American Studies Program”, su invito del Prof. Emory Elliott, presso University of Princeton, Princeton (Stati Uniti)

    “Department of English” su invito del Prof. Stephanos Stephanides, presso University of Cyprus (Nicosia, Cipro)

    “Andrew Hook Centre for American Studies”, su invito del Prof. Nick Selby presso, University of Glasgow (Regno Unito)

    “School of English Literature and Film” su invito della Prof. Deirdre O’Grady, presso UCD (University College Dublin), Dublino (Irlanda)

    “Seminario sull’internazionalizzazione”, su invito del Prof. Michelangelo Zaccarello, presso Università di Verona

    “Istituto Italiano di Cultura in Irlanda”, su invito del Prof. Bruno Busetti, Dublino (Irlanda)

    Collegamento in videoconferencing con drammaturgo Donald Margulies, su invito del Ministro Ann Callaghan, Department of Public Affairs, Ambasciata degli Stati Uniti.

    Borse di studio

    Tra le esperienze internazionali di ricerca ha trascorso periodi di studio negli USA:

    1973, con borsa di studio dell’American Council of Learned Societies)

    1988, con borsa dell’Università di Yale, Beinecke Library

    1994, con borsa di studio dell’Ambasciata del Canada.

    Scambi culturali con Università di Budapest (1986, Ministero Affari Esteri), Cornell University (1988, La Sapienza), Università di Varsavia (1988, Ministero Affari Esteri), Università del Virginia (Dipartiento Studi Americani: 1996, 2003, 2014), Charles University di Praga (2004, Ministero Affari Esteri), oltre a scambi culturali ERASMUS (con Università di Berlino e Università di Cipro) e missioni all’estero per Convegni internazionali (elencati sotto).

    Associazioni nazionali e internazionali

    Membro delle Associazioni:

    Poetics and Linguistics Association (PALA) – dal 1979 al 1989

    Associazione Italiana di Studi Nord-Americani (AISNA) – dal 1984

    European Association for American Studies (EAAS) – dal 1984

    Associazione di Studi Canadesi (AISC) – dal 1988 al 1998

    Eighteenth-Century Literature Research network in Ireland (ECLRNI) – dalla fondazione, 2000

    International American Studies Association (IASA) – dalla fondazione, 2008

    Membro fondatore di:

    Centro di Ricerca Interdipartimentale di Studi Americani (CRISA) dell’Università di Roma Tre, aa. 2010/11

    Centro di Ricerca Interdipartimentale di Studi Irlandesi e Scozzesi (CRISIS) dell’Università di Roma Tre, aa. 2010/11

    World Center for Women’s Studies (WCWS), Università di Buffalo, e membro del Consiglio direttivo — dalla fondazione, Marzo 2015

    Arcasacra, Collana diretta da Iolanda Capriglione, Artetetra edizioni — dalla fondazione

    Didattica e Ricerca — Dettagli

    Didattica

    Ha tenuto seminari come Ricercatore su autori della letteratura americana dell’Ottocento e del Novecento (N. Hawthorne, H.James, E.A. Poe, Emily Dickinson, W. Whitman, H. James, W.C.Williams, D. Leavitt); ha svolto la didattica ufficiale sul teatro del Novecento americano come supplente prima, poi, come Professore Associato; ha tenuto seminari sulla poesia, il romanzo e il teatro della letteratura americana (tra gli altri: E. O’Neill, E. Albee, A. Miller, T. Williams, D. Mamet. Susan Sontag). Ha supervisionato tesi di laurea e condotto correlazioni alle tesi (tra gli altri e oltre ai già citati autori: T. Williams, J. D. Salinger, Kenneth Patchen, Judith Thompson, J. P. Donleavy).

    Svolge regolarmente didattica per gli studenti della laurea triennale e magistrale (si veda la voce “Programmi” per l’a.a. 2014/2015).
    Svolge regolarmente didattica per il Dottorato di Studi Americani (si veda la voce relativa nel sito del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture straniere)

    Supervisiona tre tesi di PhD: 1. “Kenneth Koch: per una critica poetica”, di Cristina Chetry (addottoratasi nel 2014); 2. tesi su Joyce Carol Oates, di Barbara Miceli: tesi su Toni Morrison, di Valentina Rapetti.

    Ricerca

    Conduce ricerche dal 1984 presso il Dipartimento di Studi Americani, poi Studi Euro-americani, nel campo della letteratura e del teatro nordamericani.  Dal 2012/13 afferisce al Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere per cancellazione del Dipartimento di Studi Euro-americani.

    Linee di ricerca

    L’impegno scientifico si è concretizzato principalmente nel campo della poesia, della fiction e della letteratura teatrale statunitensi con escursioni nel postcoloniale tramite l’utilizzo di strumenti critici che privilegiano l’indagine storico-storiografica e filologico-stilistica senza perdere di vista il quadro interculturale in cui si inserisce l’opera letteraria. Le linee di ricerca si possono identificare in diversi filoni:
    1) Studi sul rapporto tra linguaggio e identità nel Settecento e nell’Ottocento Americani — dallo studio della interazione delle riviste inglesi e americane del Settecento e Ottocento alla nascita dell”identità nazionale attraverso lo scrittore T. Dwight e il poeta W. Whitman all’analisi comparativa tra lo statunitense W C Williams e il canadese E.J.Pratt creatori, rispettivamente, di un Colombo e un Caboto esploratori dell’oceano linguistico letterario dell’America.
    2) Studi sugli aspetti sperimentali della letteratura (in particolare, la poesia) modernista condotti attraverso l’indagine sui testi di alcuni tra i poeti del canone, tra cui T.S.Eliot, William Carlos Williams (su cui sono usciti, oltre ad articoli e saggi critici, più di un volume negli anni 93 e 95 e una curatela con Cristina Giorcelli nel 93), Robert Lowell e Kenneth Patchen (su cui sono usciti articoli, saggi, una voce di enciclopedia e un volume monografico nel 2008). Della generazione dei poeti “Beat”, inoltre, si è studiato l’approccio di Lawrence Ferlinghetti all’opera artistico-pittorica (di cui è lui stesso un campione) valutandone anche, in ottica comparativistica, le connessioni con la poesia italiana. Anche l’oggettivismo (su cui ha recentemente presentato un contributo che prende in esame la traduzione dei “Poemscapes” di Patchen a cura di Lina Angioletti) è stato materia di studio ed è in corso di pubblicazione il saggio presentato al Convegno “Nuovi Oggettivismi”.
    Per gli aspetti innovativi della poesia di W.C.Williams e Kenneth Patchen, sono state studiate le modalitá con cui i poeti hanno rappresentato, fin dagli esordi, i dibattiti, i mutamenti e le ideologie concernenti l’arte, la politica e la societá americane attraverso un uso originalissimo del linguaggio poetico, nonché, per il secondo, il ruolo svolto dal poeta come antesignano delle esperienze visive artistico-culturali degli anni ’40, ’50 e ’60 del secolo scorso e, specificamente, sugli esperimenti avanguardistici grafici, musicali, teatrali, performativi e pittorici che rivelano un genio della multimedialità, si segnala il revival che l’opera sta conoscendo dopo un lungo periodo di silenzio critico.
    3) Nell’ambito del teatro nordamericano si è occupata delle avanguardie degli anni ’60 (in particolare di Living Theater e Performance Theater), nonché di singoli autori del Novecento: Eugene O’Neill, Edward Albee, Arthur Miller, David Mamet (relativamente alla città americana) e il Tennesse Williams di “A Streetcar Named Desire”. La metodologia teatrale — rivolta a visione e testualità, identità e ruoli, crudeltà, teatro come metafora, l’attore creativo, il teatro come estetica e come tecnica, l’aspetto performativo — è stata finalizzata non solo alla valutazione critica dell’opera drammatica e/o la performance, ma anche come modello di analisi della scrittura. Tale approccio— incentrandosi sulla funzione di elementi squisitamente teatrali come le messe in scena, i ruoli, le rappresentazioni, le mascherate e i travestimenti—si è rivelato particolarmente proficuo nel caso di problematiche, nei testi analizzati, strettamente legate all’identitá.
    4) Studi sull‘identità di genere. Un’importante parte del lavoro di ricerca è stato dedicato a tematiche iniziate con la pubblicazione, in quella che sarebbe divenuta la collana di Abito e Identità, di un saggio su “Who’s Afraid of Virginia Woolf”, di Edward Albee, per il quale il lavoro di Stanislavsky e quello dell’italiano Franco Ruffini sull’attore nonché quello di Uta Hagen sull’attrice hanno agito da stimolo a confrontarsi con tale importantissimo testo in performance. E’ seguito un lavoro sulla capacità perfromativa di Anne Waldman e il senso dell’identità di genere che si sprigiona dalla sua poesia. È culminato con la prova di Susan Sontag, drammaturga impegnata in passato a Serajevo durante la guerra, la quale considera l’atteggiamento performante di Margaret Fuller e condiviso con l’importantissima poetessa, Emily Dickinson e la scrittrice frustrata, Alice James.
    5) Il tema postcoloniale. Iniziato il confronto con il tema postcoloniale all’epoca delle recensioni per “Il Tolomeo”, ha indagato l’opera di E.J Pratt, Judith Thompson, Morris Panych e, infine, l’apporto di Derek Walcott, a partire dagli aspetti di sottomissione della propria terra — la caraibica Saint Lucia — a Inglesi e Francesi, alla tematica dell’abito e, in particolare, del bracciale nei riguardi dello schiavismo e del possesso da parte dello straniero. Un volumetto sulla traduzione italiana del premio Nobel 1995, Seamus Heaney, ha fornito l’occasione per valutare gli echi locali e classici della sua poesia emersa dalla cultura cosiddetta postcoloniale.
    6) “Visual culture” Nel quadro di tale innovativo approccio all’opera letteraria ha non solo valutato opere di mixed media e di poesia visiva focalizzata su parola e immagine, ma ha anche indagato sugli sviluppi della scenografia nel teatro approdando allo studio dei giardini letterari (Arthur Miller, per il tramite di Jo Mielziner), dell’elemento “classico” nel teatro americano (Eugene O’Neill), dell’identità e del mito dell’attrice ricca di glamour (Lilly Langtry) e dei ritratti di Samuel Beckett composti da Tullio Pericoli, curandone la mostra e una raccolta di saggi critici. All’uopo ha costituito un gruppo di ricerca con studiosi italiani e irlandesi e ne ha diretto la ricerca verso l’interpretazione delle creazioni di Pericoli attraverso l’approccio visivo alla figura del drammaturgo irlandese. PSi è anche occupata di Charlotte Perkins Gilman e della sua modernità in particolare in “Yellow Wallpaper,” valutato come indagine sul trasparente per approdare ad una nuova forma di estetica. Anche nel saggio, già citato, dedicato a “A Streetcar Named Desire” si profila, con la mediazione dell’accenno, nel dramma, a un quadro di Van Gogh, la scoperta di uno stretto legame tra la coscienza di Williams e quella del pittore olandese.
    7) Le relazioni euroamericane nel Settecento, di cui all’inizio della carriera da Ricercatrice, sono state riprese con una indagine, nell’autunno del 2006, sulla corrispondenza del personaggio di Elizabeth Vesey, del circolo Bluestocking, e la sua residenza in una delle settecentesche magioni pseudo-palladiane irlandesi (casa storica dell’Irlanda), che è stata sede di un “Colloquium” sugli studi settecenteschi il 17 Novembre del 2007, a cura di M.A. Stefanelli la quale, per l’occasione, ha aperto i lavori — come ospite — con un intervento sulla corrispondenza di Vesey con Lord Lyttleton. Un nuovo intervento su Vesey è stato presentato per un Convegno su “Female Education in the eighteenth and nineteenth century” a cura di Carla de Petris, presso il Dipartimento di Studi dei Processi Formativi Culturali e interculturali nella Società Contemporanea” (Roma Tre) e un ultimo, “Elizabeth Vesey’s American Politics” in onore del Professor of Eighteenth-Century Studies Ian Campbell Ross, già direttore di Ricerca presso Trinity College Dublin, nella sala dell’antica Biblioteca della medesima Università il 20 Ottobre 2012. L’interessata coglie qui l’occasione di approfondire la questione del rapporto, nel 700, delle intellettuali in territorio britannico con le “colonie” d’oltreoceano che si avviano a dichiararsi indipendenti nel 1776. E’ in preparazione il volume che ospiterà i tre saggi presentati.

    Ha collaborato alla redazioni di voci di letteratura americana per l’Enciclopedia della UTET e per l’Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani, a “Il Tolomeo” dell’Universitá ‘Ca’ Foscari’ di Venezia, alla rivista “Italia & Italy” dell’Istituto di Cultura di Edimburgo e dell’Irlanda del Nord e alla rivista statunitense “Italian-Americana. Cultural and Historical Review“. E’ stata responsabile, per 4 anni, dell’Italian Section della rivista statunitense “American Literary Scholarship” (gli Annual del 2001, 2002, 2003 e 2004).

    Dal 2005 serve presso la “Commissione Fulbright per gli scambi culturali tra Italia e USA“. Come membro fa parte del Comitato di valutazione dei candidati ai diversi tipi di borse di studio (scholarship, fellowship e visiting Professorship).
    Interventi, conferenze e cure di eventi accademici:
    1985 – Intervento: “Aspetti sociolinguistici della poesia di W.C. Williams,” Convegno “Cultura e Società nelle Americhe degli anni 30,” Biblioteca Nazionale Centrale, Roma, 22-24 Aprile
    1986 – Intervento: “Anglo-American Interaction,” EAAS Biennial Conference, Budapest, 19-21 Marzo
    1987 – Frequenza del IV Seminario Interdisciplinare di Studi Canadesi, “Il rapporto con la terra nella cultura canadese,” a cura dell’AISC, 20-25 Maggio
    1988 – Intervento: “William Carlos Williams on the American Language,” EAAS Biennial Conference: “Looking Inward: American Poetry in the Thirties and Forties,” Berlin, 23-25 Marzo
    1988 – Intervento: “Kenneth Burke’s Correspondence,” A Talk at Lunch Time, a cura di Emory Elliott, University of Princeton, Ottobre 1.
    1989 – Intervento: “Il rapporto tra lingua e territorio nell’opera di Timothy Dwight,” Seminario di studio “Nascita di una identità. La formazione delle nazionalità americane,” Roma, Dipartimento di Studi Americani, 19-20 Gennaio
    1989 – Intervento: “Città e memoria in Reunion in Sicily di Jerre Mangione,” AISNA X International Biennial Conference: “The City as Text,” Sassari-Alghero, 9-11 Ottobre
    1990 – Intervento: “ ‘Burnt Norton’: Word and World,” Seminario Eliotiano, Dipartimento di Filologie e Letterature Moderne, Università di Cagliari, 5-6 Aprile
    1991 – Intervento: “Pathology and Seductiveness in Williams’s Language of Love,” International Conference: “Rhetoric of Love in The Collected Poems of William Carlos Williams,” Dipartimento Studi Americani, Università La Sapienza, Roma, 22-24 Maggio
    1992 – Intervento: “’Chants’ as ‘Psalms for a New Bible,’” International Conference on Walt Whitman, Dipartimento di Lingue e Letterature Moderne, Università di Macerata, 29-30 Ottobre
    1993 – Intervento: “Dinosaurs in the Badlands (Michael Crichton and Robert Kroetsch), AISNA XII International Biennial Conference: “Technology and the American Imagination: An Ongoing Challenge,” Dipartimento di Letterature e Civiltà Anglo-Germaniche, Università degli Studi Ca’ Foscari, Venezia, 8-30 Ottobre
    1994 – Intervento: “Memoria e Sogno: Quale Canada Domani?,” AISC X International Biennial Conference, Dipartimento di Letterature e Civiltà Anglo-Germaniche, Venezia-Monastier (TV), Università degli Studi Ca’ Foscari, Venezia, 4-7 Maggio
    1995 Intervento: “Richard Schechner: Dyonisus in ‘69,” Convegno di Studi: “Eros e commedia sulla scena inglese,” Dipartimento di Letterature Comparate, Roma 5-7 Dicembre
    1996 – Intervento: “Kenneth Patchen, or the White Badge of Madness ” Convegno internazionale AISNA: “Red Badges of Courage: Wars and Conflicts in American Culture,” Roma, 25-27 Ottobre
    1998 – Intervento: “Chicago, New York e David Mamet,” International Conference: “Città reali e immaginarie del Continente Americano,” Dipartimento di Studi Americani, Università Roma Tre, 17-19 Marzo
    1998 – “Interview with Miriam Patchen,” curated and chaired by M.A.S. (a coda to the International Symposium: “Word, Image & Rhythms. A Celebration of Kenneth Patchen with the participation of Lawrence Ferlinghetti,” London, The Tate Gallery 18 Maggio and exhibition of Poem Paintings at the Poetry Library, 19 Maggio-30 Giugno), filmed and videotaped by RAI, 20 Maggio.
    1998 – Intervento: “Kenneth Patchen’s Poetry between Surrealism and Objectivism,” International Conference: “Between Modern and Postmodern: The Idea and the Thing in 20th Century American Poetry,” Dipartimento di Studi Americani, Università Roma Tre, 6-8 Luglio
    1999 Lezione: “Broadway e Off-Broadway negli anni Sessanta e Settanta” Seminario di Cultura Statunitense, Roma, Centro Studi Americani, Maggio.
    1999 – Intervista: “Incontro con Miriam Patchen,” International Symposium: “Meet Miriam Patchen with Rita Bottoms, and Marcus Williamson,” chaired by M.A.S., Centro Studi Americani, Roma, 14 Giugno
    1999 “Exhibition of Kenneth Patchen’s Silkscreens from his Portfolios,” mostra allestita e presentata da M.A.S, Roma, Centro Studi Americani, 14 e 15 Giugno
    2000 – Intervento: “Edith Wharton e la villa suburbana,” Convegno di Studi: “Roma e le Americhe: Arte, Storia e Giubilei,” Dipartimento di Studi Americani, Università Roma Tre, 1-3 Giugno
    2000 – Progetto didattico di poesia: “Michael Horovitz, Roger McGough, Brian Patten incontrano gli studenti di Roma Tre,” Presentazione a cura di Viola Papetti e M.A.S., Corso di Laurea in Lingue e Letterature straniere, Università Roma Tre, 11 Dicembre.
    2000 – Intervento: “Kenneth Patchen and Europe,” A Tribute to Kenneth and Miriam Patchen: “For Kenneth and Miriam: A Poet and His Muse,” tributo organizzato da Barbara Read e coordinato da Michael Horovitz e Maria Anita Stefanelli, Tate Modern opening day, London, 14 Luglio
    2000 – Intervento: “Margaret Fuller on the Stage,” International Conference “Margaret Fuller. Tra Europa e Stati Uniti d’America,” American Academy, Mazzini Society e Dipartimento di Studi Americani, Università Roma Tre, Roma, 20-22 Novembre
    2001 – Intervento: “Dickinson on Stage,” International Conference: “Zero at the Bone. New Climates for Dickinson Study,” Trondheim, Emily Dickinson International Society and English Department at the Norwegian University of Science and Technology, 2-5 Agosto
    2001 – Intervento: “Kenneth Patchen: Rapsodie urbane,” Convegno Internazionale di Studi: “Metamorfosi della città. Spazi urbani e forme di vita nella cultura occidentale,” Dipartimento di Letterature Comparate, Università Roma Tre, 29-30 Novembre e 1 Dicembre
    2001 Intervento: “Gregory Corso e l’Italia,” International Symposium “Epitaph for Gregory Corso,” Roma, Casa delle Letterature, 4 Maggio (si veda “La Pivano ricorda Gregory Corso,” Il Tempo, 04/05/2001)
    2002 – Intervento: “City Lights, the Futurists and the Future,” International Conference: “Cultural Icons: City Lights and the Pocket Book,” directed by M.A. S., Dipartimento Studi Americani, Università Roma Tre, 12-14 Dicembre
    2003 – Intervento: “Lawrence Ferlinghetti’s ‘Surreal Migrations’,” AISNA XVII International Conference: “Ambassadors: American Sudies in a Changing World,” Roma, Centro Studi Americani, 6-8 Novembre
    2004 – Intervento: “Kenneth Patchen in the Course of Human Events,” EAAS Conference “When in the course of Human Events,” Charles University, Prague, Aprile
    2005 – Intervento: “Il giardino dei Loman,” Giornate di studio: “Riscritture dell’Eden: Il giardino nell’immaginazione letteraria dell’Occidente, “ Dipartimento di Scienze Linguistiche e Letterarie, Università Gabriele D’Annunzio (Pescara), 23-24 Febbraio
    2005 – Intervento: “Langtry, Texas,” Convegno internazionale “Miti Americani oggi,” Dipartimento di Studi Americani, Università Roma Tre, 31 Maggio-1 Giugno
    2006 – Workshop: “Transgression and/as Conformism in the Literature of After-War American Culture,” curated by Nick Selby and M.A.S., and chaired by M.A.S. EAAS Biennial Conference: “Conformism, Non-Conformism and Anti-Conformism in the Culture of the United States,” Nicosia, University of Cyprus, 7-10 Aprile
    2007 – Exhibition: “The Exhibition as a Field of Inquiry: Literary and Non-Literary Suggestions from Tullio Pericoli’s Becketts,” curated by M.A.S. at Dublin, American College Dublin, Oscar Wilde House, Aprile
    2007 – Intervento: “Goldoni, Re del Carnevale nell’America del diciannovesimo secolo,” International Conference: “Carlo Goldoni Venice 1707- Paris 1793,” Dublino, University College Dublin, 7-9 Luglio
    2007 – Intervento: “Elizabeth Vesey’s Letters from Lucan,” International Symposium: “Eighteenth-Century Literature Research Network in Ireland,” Lucan, Co. Dublin, Lucan House, Italian Embassy, 17 Novembre
    2008 – Symposium: “Italian Heaney,” International academic event curated and chaired by M.A.S., Lucan, Co. Dublin, Lucan House, Italian Embassy, filmed on DVD and funded by Italian Ministry of Foreign Affairs, 4 Febbraio
    2008 – International Conference: “Translation in Action,” directed and chaired by MAS, within the Internationalization project Language in Performance. Text, Translation, Action (Italian/English, English/Italian), European Union House, Dublin, 31 Marzo-1 Aprile
    2008 — Conferenza su “Lawrence Ferlinghetti”. Seminario interdisciplinare internazionale del Centro Studi Americani-Goethe Institut di Roma, Back to the Future: 1968, the 60’s and Our Own Time, Roma, 19-23 Maggio
    2008 Intervento: “Margaret Fuller: Transatlantic Crossings, presented by Stephen Matterson” an International event curated and chaired by M.A.S., Dublin, Italian Cultural Institute, 30 Giugno
    2008 – Intervento: “Elizabeth Vesey e l’arte di coltivarsi, tra Londra e Lucan,” International Conference: “Female Education in Eighteenth-Century England and Ireland,” Dipartimento di Scienze della formazione, Università Roma Tre, 4 Dicembre
    2009 Intervista a M.A.S.: “Lawrence Ferlinghetti a Radio Tre,” RAI, 3 Marzo
    2009 Intervento: “Kenneth Patchen tra futurismo e futurismo statico,” International Conference: “Focus on Futurism,” Dublin, UCD, 18-19 Giugno.
    2010 – Intervento: “Charlotte Perkins Stetson, The Yellow Wall-Paper” e l’estetica del trasparente,” International Conference: “Donne e Polis: Charlotte Perkins Gilman oggi,” Università Roma Tre, 22-23 Ottobre.
    2010 Conferenza: “Lina Angioletti e la sua America,” Milanocosa, Milano, Sala del Grechetto, 24 Novembre
    2011 – Intervento: “Paint with Light, or ‘To Make the Invisible Visible.’ Tennessee Williams, Jo Mielziner, and A Streetcar Named Desire,” International Conference: One Hundred Years of Desire. Tennessee Williams 1911-2011,” Narni, Università di Terni, 3-5 Marzo
    2011 – “Elizabeth Vesey and European Culture in her Letters from Lucan,” International Symposium: “European Perspectives on Irish Studies,” Dipartimento di Letterature Comparate, Università Roma Tre, 3 Giugno
    2012 – Seminario di “Lingua, traduzione e cultura araba”, a cura di M.A.S., coordinatore del progetto di internazionalizzazione Roma Tre-Al-Quds (Autorità Nazionale Palestinese) per il progetto La parola in Performance. Text, Translation, Action (Inglese/Italiano/Arabo), 15 Maggio.
    2012 – Intervento: “Bargaining with the American Language: Lina Angioletti’s Translations,” International Symposium: “New Objectivisms,” Centro di studi italo-francesi, Roma, 17-18 Maggio.
    2012 – Symposium In Honour of Ian Campbell Ross, Long Room Hub Building, Trinity College Dublin, Intervento “Elizabeth Vesey’s American Politics,” 20 Ottobre.
    2013 Giornata mondiale della poesia, curata da M.A.S., con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, “Performing Poetry: Voci femminili dall’Europa,” con Fausta Squatriti, María Josefa Flores Requejo, Eiléan Ni Chuilleanáin,Silvia Scotto d’Antuono, OPUS SECTILE di Porta Marina, Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, Roma, 21 Marzo.

    2013 – Intervento: “Queering Spectatorship in Léa Pool’s ‘Lost and Delirious’, International Conference “Contemporary Women’s Cinema. Global Scenarios & Transnational Contexts,” DAMS, Università Roma Tre, 28-29 Maggio.

    2014 – Giornata mondiale della poesia, curata da M.A.S., con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO,  “Performing Poetry: Seamus Heaney e l’Italia”, OPUS SECTILE di Porta Marina, Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, Roma, 20 Marzo.

    2014 – Cura del Convegno e intervento   “Turning Muteness into Performance. Erin Shields’ If We Were Birds,” Gender and Violence in National and Transnational Contexts,  con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (Roma,  27-28 Marzo)

    2014 Intervento “Miti d’America e d’Europa: Blanche Dubois e La dame aux camélias,” Miti e Culture Contemporanee tra Europa e America, Università Roma Tre (Roma, 22 e 23 Maggio)

    2014 – Intervento “Permanence and Transience in Sofia Coppola’s The Virgin Suicides”, “Global Women’s Cinema”, Stony Brooke University, Settembre (USA)

    2015 – Giornata mondiale della poesia, curata da M.A.S., con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO,  “Performing Poetry: Neal Hall, medico-poeta”, OPUS SECTILE di Porta Marina, Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, Roma, 18 Marzo.

    2015 – Intevento perTavola Rotonda: Modes and Facets of American Studies,” Giornate di studio con presentazione di libri (Pescara 22-23 Aprile, 2015)

    2015 – Intervento “Humans into Birds”, International Conference “Women’s Studies Conference. Elimination of Discrimination Based on Gender”   (Colombo [Sri Lanka], 23-24 Marzo 2015).

    2015 – Intervento “Eugene O’Neill, Arthur Miller and the Satyr Play” and participation in “Round Table on Arthur Miller: Life and Works.” Arthur Miller Centennial, University of Extremadura (Caceres, 19-20 November 2015).

    2016- Giornata mondiale della poesia, con patrocinio della Commissione Nazionale per l’UNESCO, curato da M.A.S. presso il Centro Studi Americani con la partecipazione di Neal Hall, medico-poeta,su diseguaglianza e disumanità.

    2016 – Intervento “Italian-Americans on Emily Dickinson,” per Convegno “Re-Mapping Italian America. Places, Cultures, Identities,” (Università Roma Tre, Maggio 12-13)

     

     

     

     

     

    Login - © Copyright 2004-2014 - Maria Anita Stefanelli

    This site is powered by WordPress and Supported by Joram.IT