Stampa questa pagina

Tematiche

Il Dottorato di Ricerca in "Culture e Letterature Comparate" si propone di aggiornare e integrare l'eredità della tradizione precedente del Dottorato in "Scienze Letterarie", alla luce delle prospettive multiculturali e interculturali. Le tematiche di ricerca vengono, quindi, individuate nell'ambito delle figure, dei miti, delle mitografie, dei temi della cultura europea e occidentale, dalla classicità alla contemporaneità. In questo contesto risulta prioritaria l'esigenza di sviluppare e trasmettere competenze transdisciplinari e intermediali e questa esigenza deve trovare il proprio cardine centrale in una "competenza testuale", intesa sia in senso letterario che linguistico.
L'identità comparatistica, esplicitata nella titolazione, viene confermata come metodo nella pratica dell'analisi e implica la necessità che la dimensione linguistica assuma un ruolo centrale e che una funzione significativa venga svolta anche dalla traduzione, sia per quanto riguarda la traduzione culturale, la mediazione interlinguistica e la comunicazione interculturale, sia per quanto riguarda problemi e aspetti teorici e pratici del tradurre. Il concetto di traduzione, d'altra parte, va al di là della sua più semplice, generale connotazione linguistica, culturale, letteraria, per esprimere piuttosto i rapporti tra i diversi codici della comunicazione, tra letteratura e arti figurative, letteratura e teatro, letteratura e cinema, letteratura e musica.
La riflessione sulle caratteristiche delle lingue e delle culture moderne si pone, quindi, in una dimensione critica traversale e in una prospettiva culturologica di analisi comparativa dei linguaggi e delle scritture. Negli ambiti di ricerca proposti è senza dubbio importante l'acquisizione e l'affinamento di strumenti di ricerca, teorici e metodologici.
A tal fine, vengono suggeriti percorsi differenziati: lezioni istituzionali e conferenze, seminari e workshop. L'approccio comparatistico risulta, d'altra parte, essenziale nei "cross-cultural studies", nello studio, nell'analisi e nel confronto tra gli aspetti comparabili delle diverse culture e delle rispettive lingue moderne e contemporanee. Si tratta, quindi, di attivare una pratica intertestuale e intermediale, che ponga al primo posto nel processo formativo l'analisi testuale, con riferimento ai diversi ambiti disciplinari: linguistici, filologici, culturali, letterari, storici, artistici.
Il testo, quindi, viene posto al centro di ogni discorso e di ogni ricerca per essere indagato sia come espressione di una prassi socioculturale e documento-testimonianza privilegiata nell'ambito di una storia delle idee dell'Occidente, sia nelle sue caratteristiche formali, espressive e performative. Rientrano nello spazio aperto della traduzione e della comunicazione, sincronica e diacronica, gli studi, anche più recenti, sulla memoria culturale, sulle politiche del ricordo, sulla tradizione come comunicazione e memoria, sul canone, sui fenomeni di diaspora culturale, sui processi identitari, sui fenomeni di contaminazione e di ibridazione culturale.
La realizzazione pratica delle riflessioni e delle indagini sulle tematiche suggerite coinvolge le ricerche dei dottorandi e dei docenti e interagisce con l'offerta didattica, che viene programmata anno per anno.